Schifanoiastreet

Sì. Ho avuto anche un blog. Tecnicamente esiste ancora, ma all’atto pratico è un cadavere. Porta il nome della mia via di residenza, ed è stato l’ultimo strascico di una luuunga adolescenza.

Esordito il 13 settembre 2004 e tenuto, più o meno bene, in vita per quattro anni. Era Schifanoiastreet, il mio muro per pisciare i pensieri.

Durante il tempo della sua esistenza è stato farcito di molte cose, alcune delle quali ebbi il coraggio di pubblicarle in un libello in 50 copie distribuite a taluni coraggiosissimi lettori.

Oggi lo ripubblico in formato PDF: E guardo il mondo da uno blog.

Più in basso ne ripropongo e riproporrò alcuni brani, quelli che hanno resistito alle intemperie del tempo che è passato.

Copertina